Together, meraviglioso swimrun estremo

 

Organizziamo tanti eventi di swimrun molto belli ed impegnativi dove però a volte manca un vero proprio spirito di condivisione ed amplificazione di rapporti umani profonda.

L'organizzazione di Toghether for the Future, oltre ad amplificare e mettere in luce la spettacolarità di questa multidisciplina voleva creare proprio questo,  un forte spirito sportivo ed umano lontano dalla parola competizione ma non dalla parola difficoltà, anzi molto vicino a questa direi strettamente a contatto.

Un evento in cui fosse il gruppo intero ad essere il protagonista che desse la possibilità ad atleti sconosciuti fino a qualche minuto prima di divenire uniti in un viaggio verso un ambizioso obiettivo da raggiungere.

J.C Bastiani

Centro!!!

Obiettivo pienamente raggiunto sia da parte dell'organizzazione che dai 14 atleti  provenienti da varie parti di Europa ritrovatisi a percorrere sempre insieme il primo evento estremo di SwimRun coprendo l'impegnativa distanza di 110 km (5.100 D+) Run intersecati da 16 km di nuoto nelle fresche acque dei laghi locali. 

Un evento magistralmente organizzato da J.C ed il suo team che lungo tutto il percorso ( partenza dalla Maison du Lac sul piccolo lago di Aiguebelette (vicino a Chamberry) arrivo al Lago di Annecy non prima di aver transitato dal Lac du Bourguet) ha supportato l'intero gruppo non facendogli mancare niente. 

Percorso in linea, 20 frazioni di corsa  intersecate da 17 natatorie  toccando paesi caratteristici della zona per disperdersi spesso e volentieri laddove la natura regna incontrastata attraverso un paio di tratte Run di 20 km e 55 km (notturna) veramente impegnative sia sotto al profilo fisico che quello mentale. 

E' stata la forza del gruppo ad essere protagonista/vincente (magistralmente guidato dall'organizzazione ) a far si che quest'evento si trasformasse in un successo al di sopra di ogni aspettativa. 

Un gruppo dove mai nessuno si è posto in una posizione di superiore rispetto agli altri, dove tutti hanno mantenuto un umiltà talvolta imbarazzante rendendosi disponibili in ogni momento ad aiutare chi, nel frangente, risultasse più in difficoltà rispettando tempistiche su recupero e necessità altrui scherzando e ridendo come nel più bello e sereno dei viaggi.

Ed in fondo è proprio questo che è stato, un grande viaggio in cui lo spirito sportivo ed umano si è perfettamente miscelato condividendo un unica emozione in parti esattamente uguali tra tutti i partecipanti.

Il festoso arrivo nel paesino lacustre di Tailloires non ha fatto altro che sancire e rinforzare gli importanti valori che hanno preso corpo nel corso di queste oltre 25 ore di emozionante sport.

Un festoso salto dal trampolino dentro alle acque del lago di Annecy, diventate miracolosamente e per quel momento, una calda coperta di umanità sportiva, ha chiuso l'evento in attesa del 2019. 

Domani Arriva Sempre, forte della testimonianza diretta del suo atleta Andrea Pelo di Giorgio accompagnato da un impareggiabile equipaggio di supporto composto dagli atleti DAS Lisa Lapomarda    e Terry Spinelli, si complimenta con J.C. Bastiani e  tutto il suo team per quanto creato oltre che con tutti gli atleti ed accompagnatori presenti per aver dato vita ad un capitolo di vita vissuta caratterizzato da "qualcosa in più"

 

Domani Arriva Sempre

Andrea Pelo di Giorgio  

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*