Across Me

24 Febbraio 2021

Le prime parole "dentro" riprese da Free Event l'agenzia di eventi che cura l'immagine di Across Me

22 Febbraio 2021

Dopo 4 mesi  giorno più o giorno meno, in questa follia piena di controsensi e direzioni opposte, dove lo sport, che è uso dire sia salutare, è ormai ghettizzato, grazie ad un ritorno al tesseramento Fitri, sono riuscito a riprendere a nuotare.

Mancano ormai solo 5 mesi,

serve sicuramente qualche bracciata di allenamento,

serve la mente,

serve passione passione e motivazione

....mi sembra di avere tutto 😀

Andrea Pelo di Giorgio

Domani Arriva Sempre

31 Gennaio 2021

 Sono bracciate lente, 

lo saranno anche quando le metterò nel mare adriatico seguendo la direzione Cervia,

non cerco record ma solo l'esplorazione di me stesso in una condizione mai provata per così tanto tempo/distanza.

Sono bracciate lente perchè le risposte che sto attendendo vanno con calma, come del resto quasi tutto. 

Non è il periodo più proficuo, le priorità più importanti sono sicuramente altre  e, ad ogni modo,  ogni azione , intento .....qualsiasi cosa..... necessita di tempi più lunghi e procedure più complesse. 

Sono bracciate lente,  

anzi, nella realtà, le bracciate, quelle vere, ancora non ci sono proprio.

Piscine chiuse, mare freddo, molto freddo  (ci entra solo il mio amico Alberto) , ....laghi non pervenuti.

C'è ancora tempo a sufficienza ( almeno lo considero tale); 

al momento penso a mantenermi in forma fisicamente e penso, credo, 

sono sicuro (fatemelo dire) che lo sono veramente (almeno podisticamente) .

La macchina organizzativa pensa tantissimo, immagina, vive già nell'immaginazione, nella presupposizione di cosa potrebbe succedere e fondamentalmente scruta, osserva, proprio come un turista che da un punto panoramico osserva la bellezza di ciò che andrà a visitare. 

Le risposte,

le risposte mi diranno quale sarà l'ordine della mia visita alla bellissima "città" che andrò a visitare , nel frattempo incrocio un po' di dita mentre mi lascio volutamente trasportare là nel mezzo dove gli occhi vedranno solo il blu e l'anima respirerà la più profonda assenza di confini che mai mi sia offerto mentre la mia amicizia con la fatica si approfondirà bracciata dopo bracciata. 

Across Me,  

saranno bracciate lente perchè è proprio nella lentezza  dello scorrere del tempo che potremmo capire meglio quanto è importante rispettare le natura. 

Across Me 

Andrea Pelo di Giorgio 

4 Gennaio 2021

 

 

3, 2, 1 .... Pronti VIA !!!

A dire il vero la partenza è già avvenuta, ovvero ci sono stati un paio di post iniziali nel quale divulgo l'intenzione di portare a compimento questo nuovo progetto: Idee Malsane - Attraverso .... Io

L'obiettivo di tutto questo lo posso sintetizzare in :

a) Un avventura nuova che mi porti a vivere un ambiente e in un ambiente non nuovo ma in una modalità non ancora conosciuta le cui caratteristiche  ritengo siano più grandi di me e proprio per quello mi stimolano incredibilmente.

b) La possibilità di esplorare angoli non conosciuti di Andrea Pelo di Giorgio  capendo e curiosando sulle strategie che attuerà per, bracciata dopo bracciata, avvicinarsi al traguardo finale (opportunità da non lasciarsi scappare assolutamente).cavalcando il

c) Vivere, ancora una volta, le profonde emozioni che entrano vorticosamente a far parte di ogni tua giornata del momento in cui TI DAI IL PERMESSO di esplorare profondamente fuori dalla tua zona di comfort.

d) Fondermi profondamente con madre natura attraverso in una convivenza molto più importante e "disagiata" nel tempo rispetto alla normalità

e) (Sicuramente dovrebbe stare nel posto della A ma volutamente la tengo in fondo) permettermi di fare qualcosa per profondere l'obbligatorietà di un cambiamento che abbiamo il compito di trasformare in DOVERE cancellando la frase "tanto c'è qualcun altro che ci pensa".

f) Incentivare la raccolta fondi a protezione di un ambiente che spesso e volentieri tendiamo a dimenticare ma che riveste un ruolo importantissimo nella nostra vita e nella catena naturale anche se abitiamo in montagna o comunque lontani da esso ricordando sempre che l'uomo è composto da oltre il 65% di acqua e che senza di essa non potremmo esistere.

Era " Attraverso ....Io" ciò che timidamente apparve sul mio blog e sui miei canali social qualche mese fa con il chiaro intento di comunicare che quel pensiero, nato qualche anno fa, era divenuto maturo ed io ero pronto a mettermi in gioco ed iniziare il percorso di trasformazione da pensiero a realtà.

L'esternazione al "mondo" è un passo molto importante,

è l'attimo che cambia le carte in tavola, è il momento in cui cambia il rito cardiaco, cambiano le mie sensazioni  ed il pensiero si incanala, volutamente, nell'"affascinanza" di quella misteriosa via,  è, metaforicamente parlando,  la conclusione  della pratica d'iscrizione ad una gara a cui tengo in particolare modo.

Chiunque sia sportivo o meglio chiunque si ponga degli obiettivi importanti e ben definiti sa esattamente cosa voglio dire.

Nel frattempo, sotto sotto, lontano da occhi indiscreti dei passi importanti sono già stati fatti :

"Operazione Siso" è l'azione individuata, Sea Shepherd è l'associazione che si muove  (e quanto si muove) a tutela dell'ambiente marino e del suo ecosistema attraverso campagne, presenza nei posti strategici in collaborazione con le forze dell'ordine marittime e si batte per l'attuazione di leggi vere e proprie a tutela dell'ambiente.

"Across Me" raccoglierà fondi da destinare a quest'importantissima Operazione che pulisce il mare da trappole illegali che distruggono la fauna marina pulendo, nel contempo, il mare da plastiche e quanto trovano sulla loro via.

___________________________

Tesla Owners Club, il club dei proprietari Tesla in Italia:

a volte gli incontri avvengono per caso ma prendono consistenza grazie alle persone che seguono le emozioni e sono ben disposti ad ascoltare pensando che possano sorgere delle opportunità anche dalle piccole cose.

Così è stato.

Da un "incontro" fortuito con Daniele Invernizzi ( Presidente di "eV-Now! " e Vice Presidente di Tesla Owners Club Italia), al quale ho chiesto informazioni su propulsori elettrici, ho avuto la possibilità di esporre il mio progetto sportivo/solidale e grazie anche all'interessamento del Presidente Luca Del BO mi  è stato concesso il patrocinio non oneroso di Tesla Owners Club Italia , il club dei possessori di auto Tesla in Italia, notizia che mi ha reso estremamente felice per due principali ragioni:

1) trovare persone con la disponibilità nell'ascoltare e valutare le idee in un mondo in cui la maggior parte delle aziende, associazioni (anche umanitarie/solidali) non ti rispondono nemmeno e nella maggior parte dei casi non ti leggono/ascoltano neanche.
2) avere la possibilità di condividere un avventura con un gruppo che si preoccupa da sempre dell'eliminazione dei combustibili fossili per migliorare la salute del mondo in cui viviamo.

                                                         __________________________

 

Daniele (il presidente di "eV-Now!"  mi dice, inoltre, che ama i matti (sinceramente non so a chi si riferisca 😀 ) e l'idea del mio viaggio gli piace molto.

Probabilmente la sfida, l'attraversamento di uno spazio così ampio nel quale non siamo abituati a stare per più di qualche ora e sicuramente la "pulizia" del viaggio che usa energia umana ed ha come obiettivi principali la difesa ed il rispetto della natura è risultata interessante e fertile per potervi agganciare messaggi a tutele dell'ambiente in cui viviamo.

Una nuotata a impatto zero a cui sarebbe bello applicare una dinamo per vedere quanta energia è in grado di produrre e cosa sarebbe in grado di muovere.

Penso sia proprio per questo che Daniele, una mente in movimento continuo, veda nel mio futuro viaggio un opportunità legata alla sua attività.

E' così che "Across Me" si muoverà  con il supporto di #EVIaggioItaliano, progetto di eV-NoW! per il rilancio turistico patrocinato da Unione Europea e diversi ministeri, oltre che dall'Ente Nazionale per il Turismo 

 

__________________________

 

Acquainbrick è progetto che offre al mercato una risposta ecologica e intelligente alle esigenze di cambiamento.
L'acqua in cartone è la nuova concezione di acqua da passeggio, per sostituire le bottiglie di plastica, abbattere la CO2 prodotta e immettere nel mercato un contenitore completamente riciclabile ad alto contenuto di materia vegetale.

 

 

Regola numero uno, naturalmente, NON DISPERDERE la confezione NELL'AMBIENTE.......non dovrebbe esserci neanche il bisogno di dirlo.

__________________________

 

 

Naturalmente saranno con me i miei partners sportivi:

 

Nu Complements: sarà mia seconda pelle con le fantastiche mute da SwimRun, testate lungo il corso di questa stagione 2020, che mi garantiranno un eccezionale galleggiamento senza ricoprirmi interamente il corpo rallentando il dispendio di liquidi rispetto ad una classica muta da triathlon.

La muta è un importante accessorio di sicurezza e per questo ho deciso di farne uso;

______________________________

Inkosporin quest'avventura fornendomi il reintegro specifico, studiando anche quante calorie e sostanze disperderò nelle mie giornate e quali prodotti, naturalmente di qualità superiore,  saranno più indicati nell'occasione.

 

______________________________

 

S Cream Energy Time: dovrò curarmi anche la pelle, farmi massaggiare la muscolatura, fare una doccia, ridare vitalità ad una pelle imprigionata nelle muta per tutta la giornata e nell'acqua salata.

S Cream Energy Time c'è e c'è anche chi si occuperà di cospargere e massaggiare il mio fisico provato (Lisa).

______________________________

JPS ssd a rl , Just Pilates Studio, beh qui gioco in casa, mia moglie oltre che ad accompagnarmi in tratte natatorie, mi terrà in regola fisicamente nel pre, mentre ..... dopo non so se avrà ancora pazienza :-D. Ad ogni buon modo, JPS ssd a rl, si divertirà a prendersi cura della mia struttura fisica, controllare i miei dolori (quelli che confesserò .-) ) e farmi fare quegli esercizi che da bravo somaro non sono sovente fare;

_______________________________

Piscina di Cesenatico: non appena sarà possibile ritornare a solcare l'acqua della piscina, Simone e la banda di Cesenatico sono come al solito disponibilissimi a so/supportarmi nella mia preparazione invernale agevolandomi in tutti i sensi come sempre;

 

_______________________________

 

Un parte molto importante sarà invece rappresentata dal potenziamento di alcuni aspetti mentali, si occuperà  fortificare e migliorare la mia mente il Prof. Giuseppe Vercelli si S.F.E.R.A Coaching di Torino, la scuola di Mental Coach che ho seguito tra il 2017/2018 che ha avuto il grande merito di farmi crescere e fortificarmi dentro.

 

 

 

Altre notizie degna di nota:

"Attraverso....Io"  è mutato diventando Across Me ..si è inglesizzato, e finalmente è pronta la presentazione fast dell'avventurasportiva che potete scaricare QUI

 

Le ciabatte che indosserò nei momenti in cui sarò sulla barca saranno indiscutibilmente le #recovery di Hoka One One azienda che veste i miei piedi nella corsa e in tutte le mie giornate   

Io sto molto bene, son già lì che sguazzo dentro a quest'avventura che si terrà orientativamente tra fine luglio ed i primi di agosto. Ogni volta che osservo il mare o vi entro dentro il mio sguardo e la mia direzione tendono ad andare verso la linea dell'orizzonte pre assaporando sensazioni già magiche.
Stiamo lavorando e prendendo informazioni dettagliate per scegliere il mezzo di supporto giusto oltre che requisire informazioni dalle autorità marittime; effettuare questa divagazione sportiva nella massima sicurezza è un punto fermo, nel frattempo la mia mente si diverte ad immaginare come sarà e cosa vorràdire nuotare tutti quei km.

Spesso mi ritrovo a pensare che potrei provare a nuotare ad oltranza, almeno una volta.

Non nego che mi piacerebbe provare a scoprire qual'è il punto in cui cedo e come poter gestire il sonno in acqua, poi penso che forse è meglio di no, .... ma sarebbe bello e forse potrei anche .... ma poi torno a pensare che deciderò più avanti e per ora è meglio concentrarsi sugli aspetti organizzativi.

Arriverà sicuramente una mascotte e molto probabilmente un fumetto nuovo ( preparati Beppe Beppetti) per non far mai mancare quel tocco di ironia e leggerezza che mi contraddistingue e non guasta mai.

Mi piace Pensare che sarà un avventura più grande di me,

viverla è come aggiungere il sale nella minestra, dona sapore.

Voi cosa ne pensate, .....preferite un piatto insipido?

3,2,1 ...... Via !!!

Across Me Web

Across Me Facebook

Across Me Instagram

Across Me nel blog di Pelo 

seguitemi e ...divulgate l'emozione

 

Andrea Pelo di Giorgio

Domani Arriva Sempre

 

 

 

23 Luglio 2020

Identificarla con un nome,

l'azione immediatamente successiva all'ufficializzazione di un idea, specialmente se Malsana :-). 
Dare un'identità alle mie intenzioni è, per me, molto importante ....come dare il nome al proprio figlio,  lo si fa subito,  anzi addirittura prima (io arrivo un po' lungo effettivamente)
Serve un appellativo che ne denoti il significato (per me) , che stimoli qualcosa nella mia mente e che sia capace anche di essere ironico (spiegata la presenza del fumetto Pelò), un aspetto imprenscindibile che ha il potere di allontanare (gioco mentale) la serietà e l'impegno necessario per essere preparata ed affrontata.  
Non è sempre semplice trovarlo,  deve rispettare determinati requisiti:
- suonarmi bene in testa
- essere comprensibile  
- trasmettere quanto ci sia al suo interno 
- stimolare la fantasia
- essere semplice ed al contempo non scontato
- stimolante
- immediato ma anche da ragionare
- deve creare curiosità a chi mi conosce ma anche a chi non
 
Ci ho girato attorno un po' di tempo usando la tecnica "brain storming" segnando in un foglio bianco tutto ciò che la mia testa partoriva.  
Pensavo meglio 😀  ..... devo dire la verità 😀
Non ho ottenuto un gran risultato la mia fantasia è rimasta ancorata nell'ambito dello scontato, dell'insipido e privo di quanto volessi creare. 
La doverizzazione imposta non giocava a mio favore .... tutto nella regola di essa insomma.  
Nebbioso e  ripetitivo ....su e giù per un vicolo cieco che non faceva altro che propormi  le stesse immagini,  viste da punti di osservazione diversi ma sempre le stesse.
Decido quindi di correre, lascio andare i "doveri" , le forzature ed i pensieri fluiscono liberi e sciolti mentre le gambe girano su un percorso lontano dall'asfalto.
L'imprinting arriva da solo, non era lontano, si ancora a qualcosa che fa già parte della mia storia,  ....Io , l'attraversata podistica dell'arco alpino.
Quell'avventura fu semplicemente "...Io" proprio perchè ero IO, 
è stato un viaggio dentro me
un esaudire qualcosa che IO volevo, 
dare strada a ciò che IO ero in quel preciso istante.
 
Oggi è la stessa cosa, è come essere davanti allo specchio di quel passato e magicamente sostituire  l'ambiente montano con uno completamente opposto lasciando inalterato il concetto, 
Quella di oggi (domani in realtà visto che si parla del 2021) sarà un avventura sicuramente molto più complessa ed impegnativa nata  e confermatasi a posteriori di un periodo molto difficile e pesante in cui la parola libertà a tratti è stata un po' maltrattata, ...non rispettata. 
Forse Covid19 ha leggermente velocizzato l'ufficializzazione di quanto vive dentro me .... forse......
forse no, forse sarebbe uscita lo stesso. 
Non importa, 
di certo c'è che quest'idea pulsava dentro già da un paio di anni ;
di certo c'è che dopo un periodo di "clausura" la voglia di evadere inevitabilmente spinge. 
non importa, ripeto, ciò che importa è andare verso se stessi, creare e progettare e ....dare un nome 😀  
"ATTRAVERSO ....IO"  
ho sentito dentro questo.
L' ....Io è il solito ( che palle Pelo 😀 ), 
è l'Andrea che conosco quello che da ormai tanti anni beve e si ristora vivendo emozioni forti derivate da avventure più o meno impegnative;
l'Andrea che si alimenta esplorando l'ignoto di ciò che succederà portandosi a spasso tra le difficoltà fisiche e mentali;
l'Andrea rapito dagli ampi spazi quelli in cui non c'è una direzione imposta ma c'è la possibilità di seguire il proprio istinto sterzando improvvisamente rispetto alla rotta "consigliata" (#assenzadiconfini);
l'Andrea che si preoccupa del "dove andremo a finire",  dei danni che l'umanità sta causando alla natura,
l'Andrea che cerca di amplificare messaggi (già esistenti) muovendo, nel suo piccolo, l'opinione pubblica sull'importanza di fare QUALCOSA VERSO ....di muoversi.
La Rotta Ideale

Attraverso perché sarà quello che in fondo farò: Attraverso (cercherò di attraversare) il Mare Adriatico;
Attraverso perchè sarà attraverso questa avventura che avrò la possibilità di amplificare il messaggio e di sostenere le importanti campagne a salvaguardia dell'ambiente;
Attraverso perchè attraverso questa avventura, ancora una volta,  attraverserò me stesso entrando nel profondo, raggiungendo gli estremi fisici e mentali in cui sarà molto più facile mollare che proseguire, in cui la fatica ed il disagio diverranno le prime alleate del mio coraggio.

Attraverso ....Io 
ha, oggi, un impatto immenso, la libertà che è in grado di infondermi è talmente possente che varia il mio battito cardiaco ogni volta che la fervida immaginazione che posseggo mi dipinge disperso nel blu infinito. 
Non c'è giorno in cui non mi senta già avvolto e cullato dal mare. 
Sarà un viaggio bellissimo. 
Attraverso ....Io
Attraversata natatoria del mare Adriatico
Partenza: Pola (Croazia) 
Arrivo: Cervia (Italia)
km 137 (dato Garmin)
Periodo : Luglio - Agosto 2021 
Info Whatsapp : 340 4057390
Info Mail: andigio.pelogmail.com 
Andrea Pelo di Giorgio 
DomaniArriva Sempre 
 

9 Luglio 2020


Mi diverto a definirle ironicamente così quel tipo di idee, 

"Malsane" 
ad essere sincero ogni tanto le chiamo anche belliche usando il termine come metafora per indicarmi come combattente ma preferisco malsana, sposa più la "pazzia", la follia, il mio essere naif (come disse una volta qualcuno aggiungendo poi termini molto colorati) , il mio autodefinirmi "fantasista sportivo"  
Belliche rende l'idea , vero, ma io dentro ho e credo nella pace, nell'accordo tra le persone quindi (possibilmente) cerco di evitare l'accostamento con termini prettamente guerrafondai. 
Preambolo finito  e ....... post finito,  volevo solo dir questo 😀  
Eheheh, andai scherzando, in realtà in questo post voglio solo parlare di un idea che da un paio di anni mi frulla nella testa e che, col passar del tempo, spinge sempre maggiormente. 
Conoscendomi non potevo, non volevo non dargli corda e non farla crescere. 
In fondo come si fa a non farsi rapire da profonde e potenti sensazioni che bussano alla porta ?  
 

L'ho guardata già da vari lati, col mio fare leggero ma anche con quello più pesante e ho metabolizzato, in questo lungo tempo, che si può fare anzi ....specifico ..... che potrei riuscirci. 

Un paio di volte l'ho data in pasto ai social in modalità mascherata. 
Buttata alla mercé del grande fratello sotto forma di una traccia diritta con definiti i km totali ( 133 / 137) la prima volta e col dislivello (zero) la seconda volta.  
Qualcuno ha anche intuito di cosa si trattava, .... in fondo non ci vuol la scala per chi mi conosce.
-  dislivello zero, 137 km circa ma dove sta la difficoltà Pelo ? ..... non sarà mica in ..... ? 
E' proprio lì,  è giunta l'ora di cominciare a parlarne, di renderla pubblica ed iniziare di a muovermi per approfondire l'analisi nei minimi particolari e trovare appoggi, partner.
Non ha ancora un nome ma è una traccia rinomata nella mia città, qualcuno la fece in Surf ( la leggenda narra così) , qualcuno la fece con lo sci nautico a staffetta, forse qualcuno l'ha fatta anche in Sup (non ne sono sicuro, mi pareva di aver sentito qualcosa in merito), a Pelò piacerebbe farla a nuoto.  

Pola - Cervia  circa 137 km nuotando su di una traccia immaginaria ( naturalmente gialla) che, attraversando l'adriatico unisce la Croazia all'Italia. 

Non cerco record, solo emozioni forti, adrenalina, libertà profonda quella che solo certi spazi con il loro "niente" riescono ad infondermi. 
Cerco la sensazione della mia immensa piccolezza in mezzo alla vastità del mare che si contrappone ad una potente  grandezza che percepisco dentro ..... anche solo nel decidere di affrontare la sfida. 
Cerco delle nuove ed ancora ignote difficoltà per ...... vedere cosa succede ......
La bellezza dell'ignoto, colui che ci permette di sapere qualcosa in più sfumando nell'esplorazione dell'attimo. 
Ci sono già tante cose dentro di me, una lista di particolari da "risolvere", una di opportunità da sfruttare ed una marea di varie ed eventuali da mettere in conto. 
Servirà Resilienza ma sopratutto servirà Antifragilità, 
è la strada del mio mondo e già a percorrerla con l'immaginazione mi fa sentire molto bene. 
Direzione Cervia ..... la spiaggia già mi attende. 
Andrea Pelo di Giorgio 
Domani Arriva Sempre