Le Improbabili interviste di Pelò – Marco Olmo

marco-olmo-desert-training-2

 

 

 

 

 

 

 

Marco Olmo,  era l’ormai lontano 2007 quando lo incontrai e conobbi nella splendida terra desertica della Mauritania.

Per me era il primo deserto, la prima volta che mi affacciavo sul fantastico mondo “ultra” , Marco era già un mito, già l’uomo da battere, da tutti osservato con invidia e da molti non avvicinato per via di quell’ essere burbero e schivo che la leggenda metropolitana affiancava al suo personaggio.

Così non era, o almeno non fu,  visto che trovai in lui una persona disponibile al dialogo  consigliandomi ed ad incantandomi/ci con racconti di esperienze,  fatti, malizie, tecnica ecc. ecc.

Umile e molto piacevole da ascoltare vivere rispettandone il proprio essere di uomo.

Affiancare Marco alle interviste di Pelò mi ha fatto sorridere, il pensiero di porgli domande non sense o che si accaparrano la denominazione di domanda solo per l’inserimento di un punto interrogativo alla fine mi faceva dubitare sull’accettazione e considerazione dell’intera intervista.

Come al solito, giusto per ribadire che molte cose dette sono solo una leggenda metropolitana, Marco si è brillantemente prestato al gioco rispondendo alla quasi totalità delle questioni ribadendo la sua unicità e coerenza di e nell’essere un campione con la C maiuscola.

Umiltà, forza, decisione, onestà e tanta passione.

Ce ne fossero.

Grazie Marco

Andrea Pelo di Giorgio

Ps: l’intervista è riproposta integralmente comprensiva delle domande senza risposta

 

– All’ombra dell’Olmo c’è sempre Marco ?
– Hai iniziato a correre quando molti altri smettono percorrendo, in pratica, l’esatto contrario delle leggi sportive attuali che vedono l’inizio delle attività sportive sempre prima. Ciò vuol dire che sei più forte delle leggi o che in fondo in fondo la legge sei tu ?
– E’ vera la leggenda che la tua resistenza alla temperatura cocente deriva dalle ore di lavoro dentro alla cabina di una ruspa senza aria condizionata nelle ore più calde delle giornate estive ?
– Com’è nata la passione della corsa ?

-Sei prettamente un corridore off road ed è proprio nell’off road che hai avuto le maggiori soddisfazioni della tua carriera coma mai ?
a) Incompatibilità con la strada  

non sono incompatibile con la strada.

b In strada le prestazioni non erano competitive

amo le gare corte su strada fino alla mezza ma non ho il tempo di dedicarmi.

c Una scelta dettata dalla sensazione di libertà

io ho sempre corso libero.
d In fondo sono cavoli miei e non voglio dirlo
e il diavolo non ha mai ragione
f raggio x raggio diviso 3,14

-Se avessi iniziato l’attività sportiva in tenera età cosa sarebbe diventato Marco Olmo nel panorama sportivo ?

Se avessi iniziato in tenera eta mi sarei stufato alle prime sconfitte.

– L’evoluzione tecnica in che percentuale ha reso più semplice la vita dello sportivo e ne ha aumentato le prestazioni ?

Sicuramente l’evoluzione dei materiali ha migliorato la vita e prestazioni a favore dei grandi marchi che si fregano le mani.

– Deserto e montagna; per Marco Olmo cos’ha in più il deserto rispetto la montagna ed invece cos’ha la montagna che il deserto non potrà mai avere ?

Deserto e montagna ….molto simili per chi deve vivere in quei posti desolati e deve coltivarli col sudore quello vero,il nostro è inutile paghiamo per faticare!

– Sei più innamorato del primo o della seconda , oppure sei innamorato del pettorale poi le gare si svolgano dove vogliono loro.

Sicuramente del deserto.

– Vincere vuol dire arrivare davanti a tutti ?

Ho corso x battere me stesso a volte c’erano anche gli altri.

– Quanti km mediamente fai in una settimana ?

Vado a ore come i trattori 10 ore circa.

– Saresti in grado di dire quanti nei hai fatti in 40 anni ?

Penso 200000.

– Fai ancora le modifiche alle scarpe per renderle più resistenti ?

Certamente le personalizzo.

– Com’è cambiata la tua vita quando sei diventato il beniamino, il punto di riferimento di milioni di runner ?

Non è cambiato un gran che solo che sono additato.

Com’è il mondo oggi ?

Peggio.

Ai Campionati Mondiali di bocce potevi tranquillamente andare a punto e invece hai deciso di bocciare rischiando di far naufragare il sogno della nazionale Italiana. Sicurezza estrema o ti piace rischiare ?

E assurdo convocare in nazionale un 60enne.

– La gara più bella presente nel panorama sportivo attuale e la più bella che tu abbia mai fatto

Impossibile da dire ma una delle migliori rimane la MDS.

Nove Colli Running ….Non ti è mai balenata nella testa ?

Mai presa in considerazione la 9 colli.

– Esiste un personaggio sportivo ,o non, che consideri un faro nella tua vita ?

No non ho un’idolo (nessuna aspettativa nessuna delusione).

– Che ruolo ha tua moglie nella tua vita sportiva ? Parte dei tuoi successi è anche merito suo ?

Mia moglie mi ha sopportato e supportato.

– L’entrata post corsa , sporco e fradicio è ancora dal garage?

Sicuramente entro sempre dal garage.

– Parlare ai bambini delle scuole è …?

Si a volte mi invitano nelle scuole come esempio.

– Il successo ha portato un interessamento alla tua persona da parte del reparto Figa ?
– Attraversando la foresta del versante nord sud del monte bianco un orsa in calore ti sbarra la strada:
a) ti irrigidisci fingendo di essere un albero
b) gli porgi una scatola di cioccolatini, un anello di fidanzamento e mentre lei emozionata ed illusa apre il pacchetto con uno scatto la dribli e prosegui la corsa
c) trombare con un orsa è sempre stato il tuo desiderio sessuale nascosto . Lo fai , ti piace e decidi di rimanere nella grotta con lei per il resto della tua vita
d) Gli fai notare con molta gentilezza che le voci sulla tua esuberanza sessuale sono vere però sei attratto dagli orsi maschi
f) la inviti a ragionare facendole capire che non siete fatti uno per l’altro …. che in casa sei disordinato, ti scaccoli gettando i topi estratti per terra, scoreggi a sentimento e prendi il prestamol tutte le sere

Non ho problemi ne di donne ne di orse in calore.

– Meglio ieri quando era la creatività personale a risolverti il problema o oggi che è la tecnologia a prevenirlo?

– C’è un Marco Olmo del futuro nel panorama attuale ?

X adesso all’UTMB non ho visto eredi.

– I francesi al tuo arrivo al monte Bianco si sono limitati ad un Parbleau o hanno aggiunto qualcosa?
– Cappelletti in brodo o freccette negli stinchi ?
– La corsa in montagna, parlo di lunghe distanze, è più tecnica o esperienza ?
– Un consiglio veloce a chi si appresta ad affrontare la montagna
– Un consiglio veloce a chi si appresta ad affrontare il deserto
– Un coniglio veloce a chi ha le carote che scappano

– Nel deserto del Sahara vieni circondato da un gruppo di uomini vestiti completamente di nero chi sono ? 

a uomini dell’Isis alla ricerca di un testimonial per la nuova campagna “ Corri e salta …..su una mina”
b uomini dell’ Ibis alla ricerca di un testimonial per la nuova campagna pubblicitaria “la mortadella nel deserto”
c uomini intenti a manifestare i diritti Gay
d un classico miraggio desertico
e la delegazione di un partito italiano alla ricerca di voti extra per i ballottaggi delle amministrative
f gli amici di Maria de Filippi
g non lo sai e non sei interessato al chi ma più che altro al cosa intendono fare.

IL problema SAHARAWI e molto serio si corre x far notare al mondo il loro problema.

Questo è tutto.

Buona Giornata

Marco Olmo

 

Veramente onorati !!!

Grazie

Pelò

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*