Le improbabili interviste di Pelò – Ame Bonfanti

AmeBonfantiLanza2010

 

 

 

 

 

 

Ame Bonfanti c’è sempre stato, si potrebbe dire vista la sua costante e performante presenza nell’ambito del triathlon .

Appassionato di distanza Ironman ne ha messi un fila un numero quasi imbarazzante mantenendo inalterata la sua passione per questo fantastico sport e per quella distanza.

Semplice, appassionato, sportivamente leale (anche nella vita , ci mancherebbe) è divenuto col tempo un punto di riferimento per molti triathleti, giovani e meno giovani.

La sua filosofia ed il suo vivere lo sport in maniera semplice rimanendo in seconda se non in terza linea, fanno di lui un personaggio che a tutti gli effetti si distingue da una massa che spesso e volentieri si atteggia a “fenomeno” un pochettino troppo ed ingiustificatamente.

Massima stima in lui e ……come scrive sempre al termine dei post sul suo bloG IMNOTANIRONMAN  (se non lo è lui …chi lo è ? )

God bless you !!!

Grazie  Ame, ti lascio a Pelò

 

Andrea Pelo di Giorgio

 

Quando in Italia si parla di Ironman automaticamente esce  “Ame” Bonfanti

1 puoi dirci quanti ne hai fatti ?
90
2 quanti in un anno ?
Al massimo 6 e dovendone fare magari 3 in 4 settimane , pur gestendoli a livello d’intensità, mi sono automaledetto 😀
3 Ame Bonfanti ha iniziato con gli Ironman quando ancora la gara regina del triathlon era una cosa per pochi , poi qualcosa è cambiato fino ad arrivare a masse di 2000 persone e iscrizioni che chiudono un anno prima . Come mai ?
Non per pochi ma sicuramente l’orda ironbarbarica è venuta dopo. Infatti crisi è una parola sconosciuta nel mondo patinato dell’IM col pallino dove, pur di divenire finisher, sarebbero disposti ad azzoppare la mamma :)))) ed ogni anno iscriversi è sempre più costoso . Sicuramente a livello di marketing hanno colpito nel segno e sanno come catturare la loro preda.
4 Il boa …chi lo ha constrictor?
Sicuramente i cinesi del Wanda Group che hanno acquistato il circuito di gare marchiato Ironman. E di certo non allenteranno la morsa 😉
5 Pur essendo un ottimo atleta a livello prestazione ed un grande atleta a livello quantitativo rimani sempre tranquillo ed in seconda linea minimizzando quello che fai …… come mai ?
E’ una questione caratteriale ed il fatto di non considerare importante una passione rimasta costantemente a livello amatoriale e vissuta con spirito goliardico. Mi piace invece poter condividere le esperienze maturate in 20 anni (catso se sono vecchio!) con chi magari è alle prime armi e se possibile aiutarlo.
6 Triathlon, corsa, nuoto ….ci sono altri sport nel tuo mondo ?
Come la maggior parte dei fanciulli italici ho iniziato col calcio dove avevo un po’ più di talento che non nella triplice 😀 Ho avuto scarsa fortuna, però sono contento d’aver intrapreso la multidisciplina con la quale ho conosciuto persone e realtà nuove.
7 Ci descrivi , velocemente una tua settimana, sportiva, tipo?
In settimana , anche se è difficile farlo credere a chi non mi conosce , pratico le tre discipline come mantenimento aerobico. Amo allenarmi durante le gare, se posso, e di corsa ci riesco con qualche mezza o maratona. Il problema più grosso risulta essere la preparazione in bicicletta perché d’inverno faccio pochissimo e ricominciare ,in vista del solito appuntamento di fine maggio a Lanzarote, è veramente dura. Però non avendo aspettative se non quella di giungere sotto lo striscione d’arrivo m’accontento della mia mediocrità. E poi superati i 50 anni sarà ora che vada in pensione! O No ? 😀
8 La scoperta dell’esistenza delle onde gravitazionali influirà in modo positivo nella tua vita o sarà un ulteriore ostacolo da sorpassare ?
Credo sia più problematico concludere i 3,8 km della frazione natatoria. Quest’anno prevedo tempi superiori all’ora e trenta :O
9 Dopo tanti anni mostri ancora una passione sfegatata per il triathlon, cos’ha questo sport di così tanto potente da averti rapito ?
Principalmente perché non è monotono e come ho scritto sopra ti permette di visitare nuove località e condividere trasferte con amici o con persone che con te hanno in comune l’identica passione sportiva. Che però non deve sfociare nell’esasperazione come spesso accade quando noto atleti che si ritengono Ironman solo perché hanno concluso una gara con lo stesso nome…. Come diceva l’Antonio De Curtis :”ma mi faccia il piacere!”
10 Nella crudele guerra tra sudisti , nordisti ed indiani di ogni tribù secondo te sapevano che un giorno saresti nato tu ?
No, altrimenti m’avrebbero cacciato, nel senso espulso a calci in c…lo dai loro territori
11 Nell’ambito podistico qual’è la tua distanza preferita ?
Personalmente mi ritengo un maratoneta perché è sempre stata la distanza che mi ha più affascinato. Poi per sfizio ho corso diverse ultramaratone sfruttando l’endurance maturata nell’IM . Ma senza prepararle, come nel mio caso, si paga dazio alla distanza.
12 Le presenze che fai nelle singole discipline le prendi con spirito competitivo o fai tutto al fine di allenare ed essere performante nella distanza Ironman ?
Destesto la competitvità e faccio tutto pensando solamente alla gara che sto affrontando poiché non ho mai seguito programmi o tabelle d’allenamento. Ovviamente devo riprendere a pedalare a marzo e gioco forza interrompere le gare podistiche, anche se a volte sono andato a Lanzarote con solo un mese e mezzo dedicato al ciclismo.
13 Come si fa a far conciliare il mondo sportivo ad alta frequenza con la vita di tutti i giorni e gli affetti familiari ?
Non è un problema dato che in settimana dedico poco tempo all’allenamento.
14 La tua richiesta per avere una giornata da 36 ore è stata categoricamente bocciata , è una cosa infattibile o hai dimenticato di mettere le marche da bollo ?
Avevo fatto richiesta di 36 ore per primavera, estate ed autunno togliendole dal periodo invernale , stagione maledetta per chi come me è una mezzasega freddolosa, ma in Senato l’hanno bocciata. Sarà stato Razzi?
15 Alimentazione , la guardi , la curi o mangi tranquillamente alla cazzo ?
La guardo, ogni tanto la curo, spesso m’intaso di dolci 😀
16 La passione per il gelato è nata con te o è il premio che spessamente ti dai per quello che fai?
Dolci ,ma soprattutto il gelato sono nel mio codice genetico. Stare senza direi impossibile.
17 La commessa del supermercato Lidl di Santa Maria di Leuca, che ti segue tramite Facebook facendo la civetta “promettendoti” quella cosina in realtà vuole venderti il kit cacciavite in offerta a 5,99 € . Avresti mai pensato che nel mondo esiste certa gente ?

Quindi tira più un cacciavite Lidl della “cosina”?
18 Quali obiettivi ti sei posto per questo 2016 ?
I soliti, cioè finire in salute e poter divorare un gelato “as soon as possible” magari salutando a modo mio qualche amico lontano 😀
19 L’ olimpo del triathlon ( non inteso per risultati sportivi) ha un furgoncino a 5 posti , di diritto ci sei tu, il gira e ?
io mi tolgo di diritto… ed insieme al Gira, ci metterei De Faveri, Olivier Bernhard, Mark Allen, Dave Scott . L’importante è che gli ultimi due non si facciano la guerra 😀
20 Il tuo atleta preferito di sempre è ?
Ole Einar Bjorndalen il biatleta. 

Lo conobbi …un vero fenomeno 
21 Oggi sempre più praticanti sportivi si pongono agli altri come dei “professionisti” …..com’è potuto succedere ?
Mah c’è questa moda di scimmiottare i Pro ,ma loro sono e saranno sempre di un altro livello qualitativo.
22 Sanremo 2016 , come mai Conti non ti ha invitato ?
Perché forse ha capito che la musica suonata al Festival non è di mio gradimento o forse perché sono sempre poco abbronzato.
23 La tua gara preferita, quella che vorresti fare ma non hai ancora trovato il coraggio.
Preferita sicuramente l’Ironman Lanzarote a cui affiancherei Powerman Zofingen ed Elbaman
24 Il tuo rapporto con la paura
Ho sempre paura di non uscire vivo dopo i 3,8 km a nuoto e non amo le velocità sfrenate in auto.
25 Ame ed il mondo animale
Mi piacciono, anche se in casa ne abbiamo tenuti pochi . Vorrei ci fosse sempre rispetto per loro ed intelligenza dei proprietari nel saperli gestire.
26 Il tuo blog http://www.ame-imnotanironman.blogspot.it è ?
Era nato come diario per raccontare l’emozioni vissute prima , durante e dopo le gare, inserire qualche video musicale e notizie sportive. Con l’avvento dei cosiddetti social i blog hanno subito un sensibile tracollo. Lo mantengo vivo solo per narrare, con la dovuta ironia , gli avvenimenti sportivi a cui prendo parte.
27 Ame Bonfanti da vecchio ….come lo vedi ?
Un appassionato e generoso pirla come ora.
28 Lasciando a parte il premio vinto all’Ambito Campionato di Triathlon Surfing Shop di anni or sono , qual’è il premio più bello della tua carriera ?
Quello è stato il premio più ambito e significativo della mia carriera sportiva non ho alcun dubbio 😀

“nella vita potrai dire di essere qualcuno solo se avrai cose da raccontare e qualcuno che le ascolta “ …sei sulla strada giusta Ame 🙂

grazie della tua disponibilità e presenza

Pelò
Grazie a te SuperPelo

0 comments on “Le improbabili interviste di Pelò – Ame BonfantiAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *