AmphibianMan ….brrrr

AmphibianMan, il via ufficiale al circuito italiano SwimRun è servito.

Lo spirito nordico ha regnato sovrano.

Ci ha pensato madre natura a regalare agli organizzatori della ASD Triathlon Lignano e  Xtrim Sports ASD le condizioni "ideali" per uno SwimRun memorabile.

Freddo, (10° circa..... quindi 12 in meno del giorno prima), vento insistente, nuvole e sopratutto mare con la M molto maiuscola.

Ma gli SwimRunner si sa, sono esseri selvatici e, compresi gli atleti alle prime armi, hanno insito  lo spirito nordico che li ha portati ad accettare la sfida abbracciando i 10° esterni piuttosto che i 14/15° dell'acqua del mare.

Digerito il ritardo della partenza, provocato dalle bizze di una boa rivelatasi autosgonfiante, AmphibianMan ha rispettato tutte le caratteristiche dello SwimRun impegnativo, mettendo a dura prova gli atleti nel primo giro ed ancora di più nel corso del secondo in cui il mare ha assunto una forza veramente ai limiti della praticabilità.

La competizione  assegnava il titolo di Campine regionale CSEN  Friuli Venezia Giulia oltre che alcune slot per i Campionati del Mondo Individuali  Aquatic Runner previsto l'8 settembre con partenza da Grado.

Al termine di quasi due ore molto intense la vittoria è andata all'austriaco Norbert Nagl (1:54:35) che si è imposto su Alessandro Vita (1:55:04)e su Tiziano Borghesi (1:56:12), terzo a pari merito con il nostro SwimRunner D.A.S  Andrea Pelo Di Giorgio.  

In campo femminile si impone Giulia Colussi (2:17:32), seguita da Maura Sergon (2:19:16) e da Roberta Fedeli(2:21:35).

I titoli regionali sono andati a Giulia Colussi dello Jalmicco Triathlon e da Valerio Nadin del TriTeamPordenone

Al termine una grande fatica ma un grande entusiasmo per tutti gli atleti consci di aver corso lo SwimRun Amphibianman (la prima gara in assoluto svoltasi in Italia - 2014) in pieno stile nordico.

I Risultati

Domani Arriva Sempre Press

Foto: Tiziano Faggiani

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*