Le improbabili interviste di Pelò – Matteo Benedetti

IMLanzarote_065e

 

 

 

 

 

 

 

C’è stato qualche ritardo

ci sono risposte in maiuscolo e alcune minuscole

forse c’è ancora qualche errore  dovuto a distrazione, prima di Matteo  poi  mia

c’è comunque la traccia sincera di un personaggio che FA  e crede in quello che fa

l’unica delusione che non abbia capito il sottile umorismo sulla domanda del mastro birraio.

Grande Matteo e grazie per la disponibilità nel rispondere alle domande di Pelò in breve tempo.

 

Andrea Pelo di Giorgio

Ps: il ritardo è contemplato anche nella bibbia e divina comendia quindi siamo a posto

 

E’ finalmente il tuo turno di rispondere a Pelò …… però mi prometti che la smetterai con le lettere minatorie ?
Mai inviata una lettera minatoria lo giuro !!

Cartoni animati : che numero aveva l’auto di Dick Dustardly nella folle gara Waky Race ? (vietato guardare sul web)
La zero zero
Ottima risposta !!!

Matteo Benedetti al secolo Matteo Benedetti è divenuto in un lampo su Facebook Matthew Benedictus …progetti una vita anglosassone o ambisci a prendere i voti clericali ?
Avevo un progetto bellissimo per il 2016 assieme a te per accompagnarti in un pezzo di una delle tue magnifiche avventure, chissà…
a dire il vero quest’anno, vuoi per la bronchite di gennaio/febbraio, non ho ancora obiettivi e questo e’ un male, ma mi fa anche vivere piu’ in relax. Dal 2012 al 2015 mi sono tolto parecchi sassolini dalle scarpe: Eroica 205 km con Bike storiche, Traverlonga 14 km di Nuoto, Milano-Sanremo 300 km Road Bike, Ironman Lanzarote Triathlon ed Escape From Alcatraz Triathlon, per dire le principali, ma ho fatto altro, sia gare minori e ”cose” in solitaria in giro per il mondo (Bike nel deserto del golfo, Half Marathon a New Delhi e varie corse in India, il giro Bike dell’Isola di Praslin Seychelles, corsa al tramonto nella Monument Valley, MTB al Bryce Canyon e vari tour Bike alle Canarie), tutte esperienze uniche che mi lasciano ancora oggi grandi emozioni, il futuro… ho qualche progetto, vediamo….

Matteo infante che sport sognava ?
La corsa

Cos’è il Triathlon ?
Il Triathlon, ma più’ in generale il Multisport, e’ divertente e non monotono, non ti stufi mai!!

L’evoluzione della scimmia in uomo è realmente stato un vantaggio ?
A dire il vero l’uomo e’ rimasto una scimmia, che continua a lottare per il territorio, che prima si chiamava savana ed ora si chiama denaro e potere, nulla e’ cambiato.
Ottima considerazione 

Sei noto in giro per l’organizzazione selvaggia di “competizioni” anche di lunga durata, com’è scattata la molla ?
Tutto partì dal 2009 con una garetta tra amici nel fiume Stella e contro corrente, eravamo in 4 e da lì e’ stata una escalation, tanti ritrovi con i compagni, Ironstarank e Sportfx, e la filosofia degli allenamenti condivisi fuori dai circuiti normali, nuotate nei laghi di notte, Granfondo bike in notturna, PENTASPRINT di Lignano del 2012, ovvero 5 sprint fatti uno di seguito all’altro, il Wild Island Triathlon, il Full Moon Triathlon, i Cimenti Invernali XtriM Tagliamento River, tante gare di Triathlon FITri, Torviscosathlon, l’unico Triathlon Federale infrasettimanale serale quest’anno anche RANK, il Triathlon di Lignano, vari Duathlon, XTriM Triathlon Lago 3 Comuni, l’Amphibianman SwimRun ed infine l’Aquaticrunner XTriM Border Lagoon. diciamo che mi diverto ancora e questo e’ importante, anche se l’organizzazione e’ tale che io non riesco piu’ a gareggiare le gare che mi organizzo, anche se il sogno di fare l’Aquaticrunner spero che prima o poi si realizzi.
Possiamo dire che è la trasgressione a rendere speciali questi eventi ?
Sicuramente su certi eventi si, la trasgressione e’ una parte, oltre che ad uno spirito non di competizione tirata all’estremo, tutto controllato ed in sicurezza, ” cum grano salis ” insomma.

Organizzare è un po ‘ giocare ?
Inizialmente si, ma ora Aquaticrunner e’ diventata parecchio impegnativa. a fine dicembre a Verona abbiamo di fatto creato un ”comitato per lo sviluppo dello SwimRun in Italia denominato C.S.S.I.” da dove e’ uscito il circuito ”ITALIAN SWIMRUN SERIES” che comprende ben 13 gare sul territorio nazionale, 8 regioni, 7 campionati regionali e il Campionato Italiano, voglio ringraziare i compagni che furono con me quella sera e che ci misero la faccia per primi, ovvero: Renzo Straniero, Fabrizio Cutela, Massimo Fornasari, ma anche Luca Zanetti e Marco Piagentini come quota arbitri e il mitico Dario Nardone che intervenne in videoconferenza. quella sera si posò un bel primo mattone per lo SwimRun in Italia.
Nel cesto delle uova di gallina ce n’è una di anatra . Sai qual’è ?
Direi per ora no.
Poi è nato “aquatic run “ ….raccontaci un po’ com’è nata l’idea e la difficoltà nel creare un evento così altamente spettacolare?
Già nel 2012 si iniziava a pensare a come si poteva collegare Grado a Lignano Sabbiadoro in Friuli Venezia Giulia, correndo e nuotando senza soluzione di continuità tra le isole. L’idea nacque da Francesco Degano che me la espresse, quasi come sfida come si faceva tra di noi. Le due località sono separate da cinque isole sabbiose e da tre grandi bocche di porto. A quel tempo nessuno sapeva che in Svezia si disputavano già gare di questa tipo e nemmeno che esisteva la disciplina dello SwimRun. Infatti le regole di gara furono diverse fin da subito rispetto a quelle Svedesi, dato che la cosa nacque in maniera autonoma ed indipendente. A quell’epoca era anche da verificare quali fossero le problematiche fisiche connesse ad un atleta che si buttava in acqua dopo aver corso per 5 km, ovvero la lunghezza dell’isola di Sant’Andrea, la più lunga del percorso.
Nel 2013 s’iniziarono a fare i test atletici di nuoto e corsa continuativa ed in parallelo si effettuarono varie verifiche sanitarie. Verso agosto lo scenario era abbastanza chiaro. Si decise di lanciare una gara ufficiale dal nome Aquaticrunner nell’estate del 2014 e vista la difficoltà di questo percorso, connessa alle correnti e ai continui cambiamenti acqua/terra, si decise che alla stessa potevano accedere solamente 70 atleti con curriculum sportivo adeguato e quindi non era una gara aperta a tutti.
La formula adottata fu quella Half Distance con 4/19/17 (4 swim, 19 run, 17 transizioni) su 23 km totali. Il 10 Dicembre alle ore 10:00 si aprirono le iscrizioni, e si chiusero dopo poche ore. Nel 2014 la sfida lanciata lanciata da Degano due anni prima, divenne di fatto il primo test integrale sul percorso e il primo SwimRun Italiano e fu fatto su due giorni, il 23 e 24 Aprile, con tutte le autorizzazioni del caso, ma non con fini agonistici. Allo stesso test parteciparono anche altri atleti locali. La data e l’ora del test furono scelte in funzione del primo quarto di luna e della bassa marea, al fine di avere meno corrente possibile nei canali e un bagnasciuga calpestabile evitando di correre sulla sabbia. Infatti le cinque isole separano la Laguna di Grado e di Marano dal mare aperto e in funzione della corrente l’acqua entra oppure esce dalle bocche di porto, creando correnti e vortici molto forti in funzione dell’attrazione lunare (anche superiori ai 5 nodi).
Il 10 maggio 2014 alle ore 12:00, ci fu il 1° Amphibianman Lignano Sabbiadoro, gara ufficiale disputata sotto egida CSEN che fu di fatto la prima gara ad essere disputata fuori dalla Svezia. Essa fu fatta per studiare il tratto iniziale di gara e per un totale di 11 km di corsa e 4 di nuoto (2 km run-2 km swim-8 km run-2 km swim-1 km run). La stessa fu anche Qualification Trial e metteva a disposizione 8 SLOT per accedere ad Aquaticrunner.
Il 3 agosto 2014 alle ore 7:30 fu la volta del 1°Aquaticrunner ITALY XTriM Border Lagoon la prima gara al mondo disputata in acque calde.
Il 2015 ha visto tre gare di SwimRun in Italia: il 2° Amphibianman, fatta a Grado il 24 maggio. Il 25 Luglio si è disputato il 1° Campionato Nazionale CSEN di SwimRun al 2° Aquaticrunner ITALY XTriM Border Lagoon, con percorso invertito rispetto ad Aquaticrunner 2014 (quindi partendo da Grado ed arrivando a Lignano). I partenti furono 180 e le iscrizioni si chiusero a Dicembre dopo 18 ore dalla loro apertura.
Quest’anno Aquaticrunner ha chiuso le iscrizioni dopo 7 ore con 180 partenti, altri 70 verranno selezionali dalle gare di qualificazione dall’Italia SwimRun Series.
La spettacolarità dell’evento deriva dal fascino del paesaggio, unico ed incontaminato, dalle isole, lembi di sabbia sospesi tra mare e laguna e dove l’uomo si sente in contatto con se stesso e dove vieni proiettato in una dimensione primordiale dell’uomo-anfibio, e tu che hai fatto tutte e due le edizioni puoi confermarlo.
Confermo!!

Ti definisci più atleta o organizzatore ?
Ne uno ne l’altro.

Quale dei due ruoli preferisci ?
Tutti e due, seriamente mi piace sia organizzare e correre ma il top è correre una gara organizzata da me.

Credi che lo SwimRun possa evolversi a tal punto da divenire sport da numeri interessanti ? 
Cosa te lo fa pensare? 


Ne sono convinto, è divertente farlo da atleta e gare come Aquaticrunner all’arrivo ti danno le stesse sensazione di gare di Triathlon, con la differenza che sono piu’ difficili dal punto di vista atletico, perché nel Triathlon, voglia o no, nel bike un pò riesci anche a riportasti, nello SwimRun, no. Inoltre se gareggi in acque calde cosa metti nella valigia?? Niente perché il costume lo indossi come le scarpe, al limite ti metti una canotta in tasca con gli occhialini per nuotare, finito!! Non devi portare la bici, la muta gli oggetti per la zona cambio, ecc.
Per gli organizzatori, possono asciugarsela con un paio di permessi e due regole messe in croce, se poi l’organizzazione è come Aquaticrunner, ti dirò che organizzare un Triathlon e 100 volte piu’ semplice, ma qui parliamo di una cosa diversa.
Me lo fa pensare il trend mondiale, siamo passati da: dal 2014, con 20 gare, 4 nazioni e 3464 atleti, al 2015 con 53 gare, 12 nazioni e ben 6241 atleti, per un 2016 con 159 gare 18 nazioni e una previsione di 16.000 atleti, mi pare che i numeri si commentino da soli. 
Pelo ti dirò che in ambito Italiano ho già avuto grandi soddisfazioni, come al ”Galà del Triathlon di Milano” del 2015, quando Dario mi diede la statuetta, è stato bello e sul palco c’eri anche tu con me. Altra grande soddisfazione fu ricevere il 19 Febbraio 2016, la benemerenza sportiva a Roma allo CSEN per ”avere portato lo SwimRun in Italia”, due bellissimi ricordi che mi ripagano dei sacrifici fatti in questi quattro anni.


Il mastro birraio chiede se puoi ridargli la spina
Non capisco??
Mi cadi sul fine Umorismo ?

Asserire che l’Ironman dI Lanzarote 2012 è la gara che ti ha dato la maggior soddisfazione è errato? Direi di no, e’ stata la gara per la quale ho iniziato a fare Triathlon nel 2003 quando in tv vidi proprio quella gara, rimasi stregato e decisi di farla.

Il vento dell’estate ti sta portando via dove?
Mi porta inesorabilmente al 10 settembre 2016, purtroppo l’organizzazione della gara non mi permette di pianificare grosse cose.

Nuoto Bici Corsa …sinceramente dove eccedi e dove invece ti senti scarso ?
Diciamo che non eccedo in nulla e non mi sento particolarmente scarso in nulla. diciamo che qualche anno fa in bici mi difendevo bene e mi ricordo battaglie molto interessanti

I cavolini di Bruxelles sono a rischio attentato?
Non lo so, speriamo di no.

La filosofia di Matteo Atleta
Vai fino a quando non tiri il botto, ci penserai dopo.

La filosofia di Matteo Organizzatore
Non fare mai il passo piu’ lungo della gamba, porta pazienza.

La filosofia di Matteo Calzolaio
Se c’e’ un buco riesci a correre ancora

Quando un atleta può considerarsi un campione ?
Quando vince un campionato di una federazione nazionale

Parere Personale (tuo) : perché quando chiedi ad un atleta (prima di una gara) “ Come stai” viene sempre da un infortunio, malattia, periodo di non allenamento, invasione di cavallette ecc. ecc. ? 
Fondamentalemte siamo tutti rotti.

E perché nonostante tutta questa sfortuna va comunque forte ? 


Trance Agonistica

il 19 luglio si sta avvicinando ……sei pronto ?
Che Cosa c’e’ il 19 Luglio??
Niente/non so ma mi aspettavo un “sono sempre pronto”

Se si, a cosa che mi preparo anche io ?
Non So Pelo??

il posto più bello in cui organizzeresti una gara ??
In Amazzonia o Cambogia uno SwimRun, un Triathlon nella Valle di Kathmandu. Avevo un progetto realistico di un Triathlon XTriM a Pechino, con swim a Shisanling Reservoirla, Bike all’interno della zona delle tombe dei Ming e poi fino a Badalin e Run finale sulla muraglia.

Matteo e l’avventura ….ce lo racconti ?
Non Capisco Pelo??

La polizia ha arrestato il ladro della tua auto. 
Recandoti al commissariato il commissario Basettoni ti mostra il malvivente scaturendo in te la volontà di pagare la cauzione e far uscire di galera il reo confesso preso con le mani nel Sacco (Fiat Sacco …la tua auto) come mai ?

A- E’ tua moglie, ti aveva accompagnato al lavoro ma quando sei sceso dall’auto eri talmente sopra pensiero che vedendola andar via hai pensato che fosse un furto 
il ladro è una gran figa e te la immagini già in un letto d’albergo pronta per ricevere la giusta punizione 
B- é Papa Francesco che non usando la papa mobile ha confuso la sua Fiat Sacco con la tua. 
è un energumeno dalle incredibili dimensioni (di tutto), la vista del suo sguardo ti ha talmente impaurito che preferisci fartelo amico lasciandogli anche le chiavi
C- E’ Fabrizio Cutela che ti voleva fare uno scherzo (chiedi alla polizia di farlo uscire non prima di 3 mesi – controscherzo) 
D- L’auto non è la tua quindi a te non ha rubato niente 
E- La mortadella a 3,40 € è un reato più grave 
F- Non è un ladro ma il tuo clone segreto che hai creato per poter andare a fighe mentre lui lavora 
G- varie ed eventuali 
H- ne parlo solo davanti al mio avvocato
Era sicuramente Fabrizio!!!

Che rapporto hai con il cronometro ?


Pessimo!!! Sto sempre a guardarlo!!

Il principale obiettivo 2016 come atleta e come organizzatore


Come atleta non c’e’, come organizzatore Aquaticrunner.

L’incastro famiglia/lavoro/passione è di facile attuazione ? 


Assolutamente No, ma mia moglie mi asseconda, E’ una brava persona.

Metti in ordine i 5 sport che preferisci 


Run-Bike-Swim-Roller/Pattinaggio Su Ghiaccio-Sup
Qual’è il personaggio sportivo che più è un riferimento per te ?
Ma Sai Che Non Ne Ho Uno In Particolare, Siete Tu, Bravo Eros Pace&Love e Denis Del Bianco, Tre Super Atleti Che Stimo E Conosco Molto Bene
Lusingato

E il non sportivo ? (vivente o non vivente)
Al Capone

Ha un senso quest’intervista ?
Si mi piace, Bravo Pelo!!
..e grazie

Domani Arriva Sempre ti ringrazia già da anni or sono e ti lascia uno spazio a tuo piacimento per poter esternare discorsi, idee, considerazioni che credi con l’obbligo di inizio con S impura
Ho Vinto Qualche Cosa??

Matteo Benedetti è D.A.S. (lo ha detto anche Mentana)
grazie
Pelò

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*